Recensioni

Dalla prima frase, la prima parola, il primo nervily in disegnati respiro, questo compulsivamente guardabile immagine si annuncia come l’inconfondibile lavoro di Aaron Sorkin. La sua frusta intelligente, miglio-un-minuto dialogo fatto L’Ala Ovest profondamente coinvolgente in TV, e dopo incerto opere come la Guerra di Charlie Wilson e strano, piccolo-schermo dramma, Studio 60 on the Sunset Strip, e – in cui Sorkin e caratteristico, leggermente martirizzati serietà era bafflingly applicato il backstage shenanigans di una fiction televisiva commedia – questo scrittore è trionfalmente indietro sul modulo. Ha trovato un quasi perfetto oggetto: la creazione di un sito web di networking Facebook, e il traditore legale fila tra i vari nerd, geek, brainiacs e maniaci su chi ottiene il credito e i contanti.

Parte assemblee dramma, parte conspiracy thriller, la storia è un adattamento di Ben Mezrich non-fiction Accidentale Miliardari. Ci sembra, tuttavia, essere nulla di casuale su di esso. La versione cinematografica perfettamente visualizza Sorkin regalo per creare istantaneamente credibile, simpatico e di sicurezza-irritante personaggi, e il capo di questi è Facebook la forza, Mark Zuckerberg, ha giocato con esemplare intuizione da Jesse Eisenberg. Egli è un confine sociopatico, mai sorridente, mai alzare la voce, senza mai subire un argomento, spinto a creare il suo capolavoro attraverso le indimenticabili dolore di essere buttato nel film la scena di apertura. Perfetta fusione Eisenberg. (Non ho potuto fare a meno di ricordare, per inciso, il suo personaggio con il disprezzo di Facebook nel film Zombieland: orchestra presso idioti con gli aggiornamenti di stato come: “Snoda per il fine settimana.”) Sorkin dà a tutti a grandi linee. E ‘ praticamente una non-stop di fusillade di put-down, intuizioni e di successo. Mi chiedo se la vita reale Zuckerberg ha mai fisicamente ha detto parole come molti come questo in tutta la sua vita.

David Fincher direzione crea la giusta intensità e la claustrofobia di una storia che si svolge in gran parte in un stupefyingly maschio ambiente presso l’Università di Harvard nel 2003, mostrato in un flashback da vari astioso procedimenti legali. Qui, computer-studentessa di scienze Zuckerberg ha lo stesso senso di diritto e di auto-riconoscimento come tutti gli altri, ma combinato con i social risentimento circa essere escluso da snob fraternità e notturni. Quando la sua fidanzata Erica (Rooney Mara) rompe con lui, il regista mostra come la emotivamente ferito Zuckerberg si imbarca su una ritorsione campagna non lontano dai sinistri mondo di Fincher serial-killer film Se7en e Zodiac. Il suo blog è vengefully su Erica e, in un male-genio frenesia, crea Facemash, un dispettoso e misogina, che invita i ragazzi a tasso campus ragazze contro l’altro. (Leggermente favorevole, il film spiega allontana un po ‘ da sottolineare che Zuckerberg ha avuto un paio di birre.) È da questo principio che il smilier, amichevole Facebook emerge. Ma ci sono stati sapientemente illustrato il sito più selvaggia, più paranoico origini: un indizio per il suo tacito mondo di amico-numero di invidia, il cyber-stalking e l’ansia di avere amici a tutti.

Zuckerberg ottiene investimento da parte di altri geek Eduardo Saverin, interpretato da Andrew Garfield, di cui marginalmente superiore del successo sociale è geloso e che più tardi egli tradisce con il taglio di lui l’azione in favore dell’imprenditore web Sean Parker, senza intoppi, interpretato da Justin Timberlake. Ricchi di alfa-maschio fratelli gemelli Cameron e Tyler Winklevoss (sia interpretato da Armie Hammer) piano per il lancio di un proprio sito, denominata Harvard Connessione, e provare a reclutare Marchio come loro domare tecnico-nerd; inizialmente abbagliati dal loro cachet, Zuckerberg si svolge lungo, fatalmente ritardando il loro lancio, mentre segretamente ottenere la sua esecuzione. Bene, Sorkin e diretto da Fincher mostrare come il Winklevosses paura di denunciare, perché non è l’azione di uno sforzo superiore Harvard uomo.

Probabilmente concepito quando Facebook era in cima al mucchio, il film arriva nei cinema in un momento in cui Twitter ha superato in zeitgeisty importanza: una lezione di come internet veloci tendenze. Sarebbe bello vedere un film sull’invecchiamento Australiano-Americano magnate dei media che cercano di rimanere con esso e anca da tragicamente investire in MySpace – cosa tremenda scene di pieno di rabbia incomprensione ci potrebbe essere il grande uomo sproloqui di fronte verso il basso-grafici delle tendenze. O, forse, di un Made in Dagenham-tipo di commedia Britannica circa che, una volta bianchi-di-bianchi-hot fenomeno di Amici Riuniti, gestito da un irreprensibile coppia in una camera di ricambio di loro Barnet casa: un oscuro distruttore di matrimoni, un reopener di giorni di scuola ferite, molto più tossico di Facebook potrebbe mai essere.

Il successo del Social Network si trova a catturare la febbre di Facebook di avvio, mentre sovversive che implica che esso ha creato denaro ed effimero, buzz, ma non molto altro; c’è molto poco circa l’interconnessione e la creatività che i suoi evangelizzatori spesso pretendiamo. Con i suoi fanatici, rivalità, invidia e preeningly intelligente mezza ingegno sbattuto la testa, il film mi ha ricordato un po ‘ della BBC eccellente TV play Storia di Vita dal 1987, la storia di Francis Crick e James Watson e il loro malumore gara per scoprire la struttura del DNA prima di chiunque altro. (Sam Mendes e Pippa Harris sono riferito lo sviluppo di un remake.) Ma che era una storia con qualcosa di sostanziale, alla sua chiusura. Questo è … cosa c’è? Alla fine, tutto è solitudine. Questo è un exhilaratingly iperattivo, hyperventilating ritratto di un’epoca in cui il Web 2.0 è diventato più sexy e più importante di politica, arte, libri – tutto. Sorkin e diretto da Fincher combinare l’entusiasmo con il buio, insistente sorta di pessimismo. Lavoro intelligente.